Summer School 2022

XXXI SUMMER SCHOOL DI MEDIA EDUCATION

Venezia Mestre, Museo M9

5 – 10 luglio 2022

Ascoltare per partecipare

Ripensare l’interazione e l’educazione al tempo delle piattaforme digitali

Abstract

Papa Francesco ha scelto il tema dell’ascolto per la 56ª Giornata mondiale delle Comunicazioni sociali. Il suo richiamo “a riscoprire l’ascolto come essenziale per una buona comunicazione” è un appello quanto mai opportuno in un periodo in cui l’infodemia ha reso complesso orientarsi nella giungla informativa e comunicativa.

La XXXI edizione della Summer School si interroga sulla dimensione dell’ascolto e sulle implicazioni che essa viene ad assumere per effetto dell’odierno processo di “piattaformizzazione” della società, laddove le piattaforme digitali non sono più singole strutture in grado di supportare determinate attività, ma strutture integrate in modo sistemico che delimitano i confini del nostro agire umano e sociale. In questo contesto, capita sempre più spesso che all’interno delle echo chambers, vere e proprie “casse di risonanza” entro cui rimbalzano passioni, interessi, ideali e visioni del mondo, l’ascolto cessa di essere un dispositivo di collegamento con gli altri, una esposizione a ciò che è diverso da noi e che genera arricchimento personale e azione collettiva. Al contrario, abitare il “metaverso” si traduce in una narcisistica e disincarnata esibizione di un monopensiero che sa esprimersi solo attraverso “discorsi d’odio”, più o meno violenti e polarizzati. Privata della responsabilità del rispetto della visione altrui, l’interazione si trasforma in un chiacchiericcio virtuale che si appaga della mera raccolta di like o di emoticon di approvazione o, peggio, in una guerra dell’attenzione, che non riguarda solo gli individui come attori sociali ma anche le organizzazioni che vivono dell’economia dell’attenzione, facendo a gara per attrarre click, anche a costo di diffondere semi-verità o falsità.

Senz’altro, questa sarebbe una visione dei processi di uso delle piattaforme e delle relazioni umane e sociali dai toni decisamente apodittici, se non credessimo che, oggi come ieri, l’azione educativa, e in particolare la media education, possa contribuire a smontare il monopensiero, mettendo al centro la natura necessariamente dialogica del pensiero critico e dei processi creativi.

Ascoltare, nei e attraverso i media, non può ridursi ad un like, e la media education si confronta oggi con questi nuovi scenari, offrendo a insegnanti ed educatori piste di lavoro utili per ripensare l’interazione e l’educazione al tempo delle piattaforme digitali.

Direzione scientifico-didattica

Gianna Cappello, Maria Ranieri, Luciano Di Mele

Segreteria organizzativa

Elena Corelli, Emanuela Fanelli, Paola Macaluso

CON IL SOSTEGNO DI

PROGRAMMA

Martedì 5
luglio
Tutte le attività si svolgeranno presso il Museo M9 in via Giovanni Pascoli, 11, 30171 Mestre VE – www.m9museum.it
Arrivi e accoglienza
19.00 – Aperitivo di benvenuto
Mercoledì 6 luglio9.00-13.00 – Visita guidata a Venezia
– Light lunch
14.00-16.00 – Saluti istituzionali: Gianna Cappello, Michele Bugliesi, Vincenzo Corrado, Nicola Crepax
Prima sessione plenaria, coordina Gianna Cappello   
– Relazione: Media Literacy Education, Platforms and the “Network of Relations”. All of me and all I know is on the Internet, John Potter   
– Relazione: Mediatizzazione e platform society, Giovanni Boccia Artieri
– Coffee break
16.30-17.30 – Sessioni parallele
17.30-18.30 – Sessioni parallele
21.00 – Evento serale: La televisione dei ragazzi. Il ruolo della RAI, Mussi Bollini
Giovedì 7
luglio
9.00-13.00 – Laboratori 1, 2, 3
– Light lunch
14.30-18.30 – Laboratori 1, 2, 3
– Serata libera
Venerdì 8 luglio      9.00-11.00 – Laboratori 1, 2, 3
– Coffee break
11.30-13.00 – Seconda sessione plenaria, coordina Angela Castelli   
– Report di restituzione dei Laboratori 1, 2, 3   
– Relazione: Essere o apparire: un dilemma social(e). Il ruolo dei social media sull’immagine corporea, Cristian Di Gesto
      ——————————
– Light lunch
14.00-16.00 – Terza sessione plenaria, coordina Luciano di Mele   
– Premiazione Premio MED “Cesare Scurati” 2022   
– Relazione: Una reaction vale più di mille parole. Giovani, emozioni e social network, Cosimo Marco Scarcelli   
– Relazione: Pensiero critico e meta competenze per la realtà interconnessa, Alessandro Cravera
– Coffee break
16.30-17.30 – Sessioni parallele
17.30-18.30 – Sessioni parallele
21.00 – Evento serale: “La Media Education per me…
Sabato 9
luglio
9.00-13.00 – Laboratori 4 e 5
– Light lunch
14.30-18.30 – Laboratori 4 e 5
21.00 – Cena a Venezia presso Bacaro Quebradowww.bacaroquebrado.com
Domenica 10 luglio  9.00-11.00 – Laboratori 4 e 5
– Coffee break
11.30-13.00 – Quarta sessione plenaria, coordina Maria Ranieri  
– Report di restituzione dei laboratori 4 e 5  
Relazione: Strategie psicologiche e protocolli per promuovere il benessere digitale fuori e dentro la scuola, Pier Paolo Limone
Chiusura Summer School di media education 2022

LABORATORI*

Sono percorsi laboratoriali mediaeducativi della durata di 10 ore:

  1. La Media education per gli insegnanti di religione cattolica, Carlo Meneghetti, Jacopo Masiero
  2. Ecosistema fotografia. Storia e identità contemporanea, Angela Castelli, Stefano Aliquò
  3. Service Learning Project Radio: una radio scolastica a servizio della comunità, Antonio Curci, Maria Raspatelli
  4. Il coding a scuola tra creatività e pensiero critico, Andreas Formiconi
  5. La produzione video nei contesti educativi, Luciano Di Mele

I partecipanti possono scegliere due laboratori per il programma completo (5-10 luglio) e a un laboratorio per il programma breve (5-8 luglio oppure 8-10 luglio). Si invita a indicare il proprio ordine di preferenza all’atto dell’iscrizione, in quanto è previsto un numero massimo di partecipanti a ciascun laboratorio per garantire una migliore organizzazione dell’offerta formativa.

SESSIONI PARALLELE*

Sono comunicazioni di carattere pratico-operativo su risorse, esperienze, metodi e strumenti di media education.

Il programma completo include entrambe le giornate, il programma breve include una giornata di sessioni parallele:

OrarioMercoledì 6 luglio 2022Venerdì 8 luglio 2022
16.30  Sala 1: Sand Art… Storie di sabbia e sale! Silvia Fabris
Sala 2: Scuola di base e genitori: la media education che ascolta le famiglie, Elena Corelli-Emanuela Fanelli
Sala 3: Il progetto eMERGE: media education e stereotipi di genere nei media, Paola Macaluso
Sala 4: Il debate per lo sviluppo delle competenze media educative, Roberta Reginato
Sala 1: Rileggiamo gli autori per l’infanzia con una app, Alessandra Nasini
Sala 2: Letteratura per gli occhi, Angela Castelli-Sandra Costa
Sala 3: Metamorfosi, Irene Tedeschi
Sala 4: Meme Literacy tra politiche dell’ironia e responso-abilità, Francesco Fabbro
17.30  Sala 1: Sand Art… Storie di sabbia e sale! Silvia Fabris
Sala 2: Scuola di base e genitori: la media education che ascolta le famiglie, Elena Corelli-Emanuela Fanelli
Sala 3: Il progetto eMERGE: media education e stereotipi di genere nei media, Paola Macaluso
Sala 4: Il debate per lo sviluppo delle competenze media educative, Roberta Reginato
Sala 1: Rileggiamo gli autori per l’infanzia con una app, Alessandra Nasini
Sala 2: Letteratura per gli occhi, Angela Castelli-Sandra Costa
Sala 3: Metamorfosi, Irene Tedeschi
Sala 4: Meme Literacy tra politiche dell’ironia e responso-abilità, Francesco Fabbro

*Schede descrittive in corso di pubblicazione su questo sito

WORKSHOP

Parallelamente alla Summer School si svolgeranno i seguenti workshop a libero accesso, destinati alla cittadinanza:

9 luglio: La media education per genitori e bambini: come combinare creatività, regole ed emozioni? Anne-Claire Orban

-ore 10.30-11.30: primo gruppo

-ore 15.00-16.00: secondo gruppo

9 luglio, ore 9.00-13.00: La media education per i catechisti, Carlo Meneghetti, Jacopo Masiero

PREMIO MED “CESARE SCURATI” 2022

La Summer School è anche un appuntamento annuale per presentare e discutere le esperienze dei media educator e per un confronto sulle pratiche realizzate nei diversi contesti educativi. Nel 2005 è stato istituito il Premio MED per le migliori esperienze media educative e a partire dall’edizione 2011 tale Premio è intitolato a Cesare Scurati, uno dei Soci fondatori del MED nonché assiduo frequentatore delle Summer School. Il premio per il vincitore consiste nella partecipazione gratuita alla Summer School 2023. Clicca qui per maggiori informazioni sulle modalità di partecipazione al Premio MED Cesare Scurati 2022 (regolamento, bando, candidatura).

Scadenza per la presentazione delle candidature: 31 maggio 2022

Giuria: Roberto Farnè (Presidente), Rinalda Montani, Liana Peria, Alessandra Nasini, Stefano Aliquò. Coordinamento: Lucio D’Abbicco

QUOTE DI PARTECIPAZIONE 2022

L’iscrizione alla Summer School include l’adesione annuale al MED come socio ordinario per l’anno solare 2022 (€ 50).

Opzioni ProgrammaIscrizione non Soci MEDIscrizione Soci MED in regola
con la quota 2022
Programma completo* (36 h formazione certificate)
5-10 luglio 2022 (codice Sofia MIUR: 72404)
250 euro200 euro
Programma breve**   (18 h formazione certificate)
5-8 luglio 2022 (codice Sofia MIUR: 72405)
8-10 luglio 2022 (codice Sofia MIUR: 72406)
150 euro100 euro

*Programma completo – La quota include: tutte le sessioni plenarie, 4 sessioni parallele, 2 laboratori a scelta, cartella con materiali, attestato di partecipazione, 4 light lunch e 4 coffee break.

**Programma breve – La quota, nei giorni scelti, include: le sessioni plenarie, 2 sessioni parallele, 1 laboratorio a scelta, cartella con materiali, attestato di partecipazione, 2 light lunch e 2 coffee break.

L’iscrizione alla Summer School di media education 2022 include inoltre:

  • una visita guidata a Venezia mercoledì 6 luglio, ore 9 – 13
  • un biglietto open per il MUSEO M9 dal 6 al 10 luglio

Scadenza iscrizioni: 22 giugno 2022

Per iscrizioni successive alla scadenza, sconti per gruppi e istituzioni convenzionate o per l’attivazione di una convenzione scrivere a segreteria@medmediaeducation.it

MODALITA’ DI ISCRIZIONE

Clicca sul pulsante per accedere al modulo di iscrizione alla Summer School MED 2022

La Summer School di media education è presente nella piattaforma SOFIA, pertanto può essere utilizzata la Carta Docente.

Codice Sofia: (in aggiornamento)

Sede: Tutte le attività si svolgeranno presso il Museo M9 in via Giovanni Pascoli, 11, 30171 Mestre VE – www.m9museum.it

Hotel suggeriti:

– Michelangelo Hotel Mestre https://www.venicemichelangelohotel.com/it/index.php

– Hotel Centrale Mestre www.hotelcentralevenice.com/

RELATORI E FORMATORI

Stefano Aliquò (MED, Il sentiero di Arianna, Sestri Levante)
Giovanni Boccia Artieri (Università di Urbino)
Mussi Bollini (Vice direttrice RAI)
Angela Bonomi Castelli (MED, Socio Fondatore)
Michele Bugliesi (Fondazione M9)
Gianna Cappello (MED, Università̀ di Palermo)
Elena Corelli (MED, IC A. Paglieri Fossano-Cervere, Cuneo)
Vincenzo Corrado (Ufficio Nazionale Comunicazioni CEI)
Sandra Costa (MED, AIART)
Alessandro Cravera (Newton SpA)
Nicola Crepax (Fondazione S.  Paolo per la scuola)
Antonio Curci (MED, ITT Panetti Pitagora, Politecnico Bari)
Lucio D’Abbicco (MED, ICS Manzoni Lucarelli, Bari)
Cristian Di Gesto (Università di Firenze)
Luciano Di Mele (MED, Università̀ Uninettuno)
Silvia Fabris (Education Programs Developer M9)
Francesco Fabbro (INVALSI)
Emanuela Fanelli (MED, Istituto M.G. Rossello, Roma)
Roberto Farné (Università di Bologna)
Andreas Formiconi (Università di Firenze)
Pier Paolo Limone (Università di Foggia)
Paola Macaluso (MED, Università di Palermo)
Jacopo Masiero (MED, IUSVE)
Carlo Meneghetti (MED, IUSVE)
Rinalda Montani (MED, past President UNICEF Veneto)
Alessandra Nasini (MED, USR Liguria)
Anne-Claire Orban (Média Animation, Belgio)
Liana Peria (MED, IC G. Giusti, Campo nell’Elba)
John Potter (University College London, UK)
Maria Ranieri (MED, Università̀ di Firenze)
Maria Raspatelli (MED, ITT Panetti Pitagora, Bari)
Roberta Reginato (MED, EFT Veneto)
Cosimo Marco Scarcelli (Università di Padova)
Irene Tedeschi (Fondazione PINAC, Brescia)
Print Friendly, PDF & Email